Cinigiano

Caccia, ucciso esemplare di Biancone

Controlli sui cacciatori e prime denunce per i bracconieri in Maremma dopo la pre-apertura della stagione venatoria che ha registrato anche l'abbattimento da parte di ignoti di un Biancone (Circaetus gallicus), specie protetta a rischio estinzione, conosciuta anche come Aquila dei serpenti perché di questi esclusivamente si nutre. La polizia provinciale ha disposto l'attivazione di sei pattuglie sul territorio grossetano, coordinando anche le 40 guardie volontarie impegnate nello stesso servizio. Nel corso dei controlli sono state rilevate numerose violazioni sia di carattere penale, come appunto l'abbattimento di specie protette, sia di carattere amministrativo, come la mancata annotazione dei capi abbattuti sui tesserini venatori o l'esercizio di caccia in forma vagante, vietata nelle giornate di pre-apertura, o in Atc non autorizzata. Nell'area archeologica di Val di Campo, nel Comune di Castiglione della Pescaia (Grosseto), gli agenti hanno rinvenuto sul terreno il Biancone, ucciso da una fucilata.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie